I Sassi: tour in ape per visitare il centro storico.

tour in ape nei sassi di notte

Itinerario nei Sassi

Durata: 20-25 minuti.

Costo: a partire da 10 € per persona.

Percorso comprende: Via d’Addozio

  • Chiesa di Sant’Agostino (Visitabile se aperta),
  • Veduta Panoramica Sasso Barisano (sosta fotografica),
  • Via Sant’ Antonio Abate,
  • La Torre Metellana, i Romani a Matera,
  • Chiesa di S. Antonio Abate (non visitabile),
  • Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci (non visitabile),
  • Sosta panoramica Porta Pistola,
  • Sosta Panoramica Piazza San Pietro Caveoso,
  • Chiesa di San Pietro Caveoso (visitabile se aperta)

Il Tour termina generalmente in piazza Pascoli. E’ la piazzetta dedicata al famoso poeta romagnolo che a Matera vide la sua prima esperienza di docente.

 

Percorso

Il percorso visita dedicato ai due Sassi comprende un tour in ape storico, che parte dalla stupenda discesa panoramica di via d’Addozio, nella parte nord.

Con soste ed itinerari fotografici lungo tutto il tour in calessino, fino a raggiungere la meravigliosa piazza di San Pietro nel Sasso Caveoso.

Si potranno scorgere panorami, chiese medievali, scorci e monumenti dell’epoca romana.

E inoltre le abitazioni antiche scavate nel tufo, e le caratteristiche architettoniche di questo patrimonio dell’Umanità.

Si comincia a scendere lungo la rotabile che collega la zona della Villa Comunale della città a via d’Addozio.

In pratica ci troviamo sul primo punto panoramico del costone settentrionale, detto del Sasso Barisano.

sasso barisano

Da qui si procede per alcune decine di metri, per poi fermarsi ad ammirare subito il primo ineguagliabile scorcio.

Davanti ai nostri occhi, infatti, appare la zona centrale dei Sassi detta Civita, su cui si erge la Cattedrale.

Ed ai suoi piedi si distribuiscono tutte le antiche abitazioni scavate nella nuda roccia di calcarenite.

Siamo sul piazzaletto di Sant’Agostino che anticipa l’omonima Chiesa Barisana.

chiesa di san pietro barisano matera

I Sassi in Ape car: dal Sasso Barisano sino al Caveoso

Si prosegue sempre in discesa. Di lì a poco ci accorgiamo, osservando intorno a 360 gradi, di quanto la mano dell’uomo sia stata capace di realizzare.

Senza l’ausilio dei mezzi e delle attrezzature moderne.

Case disposte una sull’altra, dove tra una scala e una finestra si innescano una serie di piazzole comuni, i vicinati.

Quello che si mostra davanti agli occhi è uno spettacolo unico, fatto di natura, lavoro umano e arte che non ledono minimamente il risultato finale.

Si prosegue ancora in compagnia di Vito che come il Caronte di Dante vi condurrà lungo percorsi che rimangono scolpiti nell’anima.